La mia vita è cambiata da quando sono diventata mamma... Allora mi sono detta: "deve cambiare anche il mio blog!". E questo è quello che ne è saltato fuori!

giovedì 27 settembre 2007

QUALCOSA DI ME

Giochino simpatico, anche se già visto e rivisto. Ricordo che alle medie lo si trascriveva sul diario, poi lo si faceva passare tra compagne di classe. Al liceo è stato sostituito dal celebre "nomi, cose e animali", per ingannare il tempo durante le ore di lezione più noiose. Poi è arrivato internet nelle nostre case e, tra amici, è cominciato un delirio di catene di Sant'Antonio, e test idioti. Persino il gioco del "se fossi" è stato riesumato in chiave post-moderna.
Quindi, in un momento di noia serale, posto il mio, con qualche aggiunta, tanto per renderlo più personale.

Cominciamo: Se io fossi...

Un dolce: un apfelstrudel: all'apparenza acidulo, ma pian piano si scopre che è dolcissimo!
Un frutto: una succosa e rossissima ciliegia.
Una città: Torino, così austera, così elegante.
Un nome: il mio, Maria Cristina.
Un vestito : un abito da sera. Lungo, rosso.
Un cibo: un antipasto stuzzicante.
Un animale: un gatto nero con occhi che ammaliano. Oppure un'orgogliosa leonessa: per difendere i miei ideali, posso mostrare i denti.
Un numero: 6 (è il giorno del mio compleanno e poi ho la fissa dei numeri pari).
Un colore: il rosa, no?!
Uno sport: il tennis. Si gioca per vincere.
Una materia scolastica: storia dell'arte. Ti fa imparare ad amare il bello.
Un mestiere : scrittrice.
Un luogo: un giardino un po' selvaggio.
Un personaggio di un film: Holly di Colazione da Tiffany, svampita e simpatica.
Una lettera dell’alfabeto: M. come Maria, ma anche come mamma.
Un giorno della settimana: il sabato, che annuncia il week-end.
Un mese: maggio, quando fioriscono le rose.
Una fiaba: Cenerentola, la favola senza età.
Una canzone: Vado al massimo, di Vasco.
Una bevanda: un vino rosso, pregiato. Che so, un Barolo o un Blau burgunde.
Uno strumento musicale: l'arpa, il più complicato degli strumenti che compongono l'orchestra.
Un profumo: Chanel n. 5. Sinonimo di un fascino senza età.
Un gusto di gelato: violetta (giuro che esiste!).
Un fiore: una rosa vellutata.
Un sentimento: gioia.
Una parola: bellezza.
Una regione: il Trentino, che sembra il paese delle favole.
Un pregio: onestà.
Un difetto: testardaggine.
Un’abitazione: una villa Palladiana, bianca e luminosa.
Un albero: un ciliegio in fiore.
Un oggetto : un gioiello, ovviamente. Preferibilmente con i rubini!
Un pianeta: la luna. So che non è un pianeta, ma da sempre ha affascinato l'uomo.
Un elettrodomestico: il pc, ma anche il telefono. Quello fisso, però. Non amo il cellulare.
Un vizio capitale: la gola
Un personaggio storico: Alessandro Magno. Aveva un'enorme fiducia nelle possibilità dell'uomo.
Un’ emozione: il batticuore provocato da una felicità improvvisa.
Una stagione: la primavera, perchè è il momento in cui la vita prepotentemente esplode.
Una festa: il Natale, perché dona una speciale atmosfera di intimità casalinga.
Un elemento: il fuoco, vivace e scoppiettante.
Un evento atmosferico: la neve. Pura, che rende bella ogni cosa. La gioia di tutti i bambini.
Un’ora del giorno: per citare Omero, l'aurora dalle rosee dita. Un istante che dura poco ma è pieno di promesse.
Un'attrice: Grace Kelly. Bella, bionda, brava. E ha vissuto come in una favola.
Un mezzo di trasporto: un'auto d'epoca. Possibilmente un Alfa Romeo da corsa.
Una poesia: s'io fossi foco arderei lo mondo...
Un libro: La Rabbia e l'Orgoglio.

5 commenti:

Massimo ha detto...

Sei nata davvero il 6? Ma di quale mese?
Sappi che con la scelta di una Alfa da corsa mi hai lasciato piacevolmente senza parole! Qualche giorno fa si parlava della Ducati e oggi dell'Alfa...spettacolo!

MariCri ha detto...

Sono nata il 6 agosto, ma non ti ricordi che mi hai anche fatto gli auguri sul blog? Guarda, l'Alfa è una mia passione da sempre, sarà che quando sono nata mio papà mi ha portata a casa dall'ospedale con una Giulietta...mi è rimasto l'imprinting!

Massimo ha detto...

Hai ragione! Perdonami, sarà l'età, ma comincio a scordare le cose! ;-)

markesa ha detto...

quanta cultura in una catena come le altre...mi complimento!

MariCri ha detto...

Marta, grazie, sei troppo carina! sai che avolte perfino gli amici mi dicono: "e piantala di fare la snob intellettuale!". Effetivamente a volte risulto eccessivamente eccentrica...