La mia vita è cambiata da quando sono diventata mamma... Allora mi sono detta: "deve cambiare anche il mio blog!". E questo è quello che ne è saltato fuori!

domenica 9 dicembre 2007

ATMOSFERA NATALIZIA

Natale è alle porte.
Ormai l'atmosfera è respirabile un po' dappertutto: le strade del centro si sono accese di mille lucine, si vedono ovunque mercatini e bancarelle che vendono oggetti natalizi e dolciumi a tema. Sono riapparsi anche quegli orribili Babbo Natale che scavalcano le finestre.
Ora, codeste figure a me paiono un po' losche. Sarà perché ho sempre immaginato il caro Santa Klaus come un vecchietto un po' sovrappeso che si cala dal camino, non una sorta di Lupin infagottato in un tutone rosso.
Ultimamente alcune cose dell'aspetto estetico ed esteriore del Natale, cominciano ad infastidirmi. Tipo la fiumana di gente in cui ci si imbatte se devi per forza di cose fare un salto al centro commerciale (perché ti sei dimenticato di comprare il cibo per il gatto e dove trovi un supermercato aperto di domenica se non nell'aborrito non-luogo?!).
I bambini che fanno le bizze e imperiosi chiedono "mamma mi compri", poi, mi danno sui nervi. I loro genitori accondiscendenti o isterici, ancora di più. E poi, per dirla tutta, perché non scrivono la letterina a Babbo Natale? Ah, già, i piccoli mostri sono dieci volte più svegli di com'ero io alla loro tenera età.
Mi infastidiscono i prezzi esagerati delle brutte decorazioni di plastica per l'albero o la finestra. Mi urtano le vetrine pacchiane che cercano solo di approfittare delle nostre tredicesime e le commesse con il sorriso tirato che si sentono fighe solo loro. Trovo squallida la corsa al regalo, perché c'è il rito insensato di fare regali anche alle persone con le quali condividi solo del tempo per cause di forza maggiore, ma di cui, una volta a casa, non te ne importa poi molto.
Ok, o io sto invecchiando precocemente e mi sto trasformando in una misantropa inacidita, o forse qualcosa è cambiato rispetto al Natale che mi ricordavo io.
Perché io il Natale l'ho sempre adorato, anche dopo che ho scoperto che i regali non me li portava né Babbo Natale né Gesù Bambino. Anche quando ho scoperto che il panettone non mi piaceva per via dei canditi e il pandoro è uno stoppone terribile da mandare giù (se poi ci metti sopra la Nutella...!). Mi piaceva anche l'allegra confusione che si creava a tavola: quel tourbillon di parenti, quell'intrecciarsi di mille discorsi e quelle piccole inevitabili baruffe che sempre si scatenano durante le riunioni di famiglia.
Non è per essere snob, ma mi pare che una delle feste più belle, proprio per il suo aspetto casalingo e familiare, sia diventata una grande manifestazione commerciale, una sorta di fiera di paese.
Allora, quest'anno ho deciso di cambiare rotta, nel mio piccolo. Ho deciso che sarà un Natale semplice, da passare con le persone a cui voglio veramente bene, che saranno le uniche a cui farò un regalino, secondo le mie possibilità, ma davvero pensato con il cuore.
Anche per abbellire la mia casina seguirò questa linea. Le decorazioni le ho fatte io, a mano o riciclando materiali degli anni passati. L'albero, bianco e semplicissimo, vuole rappresentare questa purezza ritrovata, nonostante realizzarlo sia stata una fatica immane a causa della collaborazione non richiesta di Tosca che voleva assolutamente farmi capire dove NON dovessero stare i fiocchi.
Poiché, alla fine, il mio cuore si intenerisce davanti alle tradizioni, soprattutto quelle culinarie, ho deciso che a partire da questa settimana, ogni giorno cucinerò una pietanza tipica del periodo natalizio, così farò con calma le prove generali per la cena della Vigilia. Anche in cucina, la parola d'ordine è semplicità e riscoperta della tradizione: io mi affido alla cucina piemontese e a quella trentina, con qualche contaminazione veneta, visto che per il 24 è previsto un pranzo di magro, ma si accettano volentierissimo nuovi spunti e idee da mettere in pentola!

47 commenti:

Lupo Sordo ha detto...

Pensa che lo scorso anno ho lavorato a Natale e non sono potuto tornare a casa, non mi è mancato per niente. Vivo questa gara all'acquisto con molta noncuranza e che con la convinzione che passato natale, i saldi, San Valentino, La festa della donna, la pasqua, la festa della mamma, le vacanze e halloween tutto ritornerà alla normalità (o forse no?)...

Prescia ha detto...

e come darti torto...
ormai si vende di tutto..a tutte le ore...e la gente che dovrebbe stare più in casa non fa che lavorare...
e la gente non fa che comprare...
uffa...
ma il vecchio natale della storia di scrooge vista per la milionesima volta, con i calzettoni di babbo natale, le noci e il panettone , seduti sul divano con i cugini ...che fine ha fatto??????sooob...

GlitterVictim ha detto...

Sono davvero odiosi i babbi natale appesi alle grondaie, sembrano impiccati.

Ieri ho fatto l'albero con le decorazioni che ha confezionato la mia nonna. Piccoli maglioncini, cappellini, sciarpine fatti ad aghi, rigorosamente home-made. Brava la nonna!

Auguri per le prove culinarie, sono sicura che non avrai problemi con i menù, nel caso avessi dei dubbi sai dove andare a parare ;)
comodo avere un hacker anche in cucina.

pOpale ha detto...

Anche a me piace il natale famigliare a mangiare torrone, paettone e pandoro fino alla ricerca disperata di una COca COla. Mi piace fare regali originali e se possibile realzizati da me e mi aspetto lo stesso da chi li ricevo... anche il riciclo reinventato non è male :)

LA CONIGLIA ha detto...

io mi sono inacidita da diversi anni...perchè?forse proprio per tutto quello che hai descritto...

spiderfedix ha detto...

ci vuole..ci vuole proprio...e penso all'atmosfera...alle ferie...alle mangiate...e alle neve!

Liz ha detto...

Confesso di non avvertire ancora nell'aria l'atmosfera del Natale. Mi concedo qualche giorno di ripresa..e poi mi dedicherò agli addobbi. Un bacio

Tiziana ha detto...

Ciaoooooooo sei andata a vedere Factory girl ? Non ancora ? Mi devi dire se ti piace...
Sappi che da venerdi prossimo 14 dicembre i miei quadri saranno esposti al "That's amore" un locale a Milano, molto carino.... passi a vederli ? ;O) mi avevi detto di avvisarti....

Baol ha detto...

Ciao Maricri
anche io adoro il Natale ma negli ultimi anni c'è come una piccola idiosincrasia, non so...spero mi passi perchè adoravo questi giorni.

Quanto ai babbi natale scalatori, leggi qui:
http://vorreiessereunbaol.blogspot.com/2006/12/babbi-natale.html

Urd ha detto...

No, allora, se mi concedi il mio intervento da progettista/architetto/ovvero-pazza-maniaca-dell'ordine-strutturale (come li definisco io): dove la vogliamo mettere la crisi energetica?

Cioè, non per essere polemica, ma le luci che mettono in giro sono prive di significato, spaiate, non c'azzeccano una mazza con il contesto (risultano proprio brutte!!!) e in più consumano! E meno male che c'è la crisi, vabbè...

Anyway sono d'accordo. Io odio questa festa proprio per il casino.Non si può andare all'università perchè c'è troppa gente in giro (e vabbè, nella mia città poi sono tutti vecchi paralitici, che però poi corrono come delle lippe alla ricerca di un posto, manco fossero pagati. Immaginati!)...

Condivido il tuo pensieo, ma cerchiamo di non farci irritare troppo^_^ un bacione grande!

Sturm und Drang ha detto...

Ciao Maricri, finalmente ho risolto con il mio guasto al computer (ho dovuto formattare tutto)! Domani ho la prima prova dell'esame, e quindi per i prossimi tre giorni non mi collegherò per niente. Ma appena finisco, farò il tuo meme.
Purtroppo non ho il tempo di leggere questo tuo post visto che sto mettendo a punto gli ultimi accorgimenti, per far entrare in sala foglietti vari (non si sa mai). Quanto vorrei riuscire a fare entrare in sala anche il tuo sorriso! Anzi, meglio di no, sicuramente si rovinerebbe in quello schifo! Ciao, riapparirò sulla reste nel week end!
(che Dio mi aiuti per l'esame, ho una tensione che si taglia a fette)

MariCri ha detto...

lupo, hai ragione, sembra che ormai sia una maratona di feste comandate...eppure io nello spirito vero del Natale ci credo ancora.

Prescia, già, quei pranzi interminabili, con i nonni che ti racconatavano della loro giovinezza, gli zii che brontolavano e noi che si faceva un casino infernale...

Glitter, bravissima la nonna! che idea carina e originale!:)

Popale, daccordissimo sui regali fatti a mano...quest'anno regalerò mini cestini con marmellate fatte da me, biscotti e zelten. ;)

Spider, la neve è già arrivata...spero di inaugurare presto i miei nuovi scarponi, che gli sci li cambierò quando cadranno a pezzi!

Liz, bentornata! mi sa che tu ti stai ancora crogiolando coi ricordi al sole del Marocco! ;)

Baol, il tuo commento mi fa sentireun po' meno sola in questo stato d'animo un po' acidello...;)

Urd, daccordissimo sul non-sense delle luci in città, a parte quelle di Torino, che hanno dietro un progetto artistico, discutibile, ma pur sempre un progetto, le altre mi sembrano buttate spesso a casaccio. per addolcirmi sto mangiando pacchi di macine con badilate di nutella...speriamo basti! :)

Greg, in bocca al lupo per l'esame, ti sarò vicina col pensiero! sono sicura che farai un figurone, che, chissà perchè, te mi sembri un genietto! un sorrisone pieno di amicizia! :))

MariCri ha detto...

Tiziana, non sono ancora riuscita ad andare a vedere il film, se continua questo ritmo di serate frenetiche a preparare i lavori natalizi dei bambini, mi sa che mi tocca aspettare il dvd, ma spero di ritagliarmi una sera libera al più presto!La prossima settimana non riuscirò certamente a venire a Milano, ma se l'esposizione dura un po', magari durante le vacanze di Natale, che da Torino non è poi così lontano...mi piacerebbe davvero molto! comunque ti avviso.

Ross ha detto...

Tu pensa a volte le coincidenze: proprio oggi mi sono trovata a fare una riflessione molto simile a questa. Sei sicura di non avere doti telepatiche? D'ora in poi dovrò stare attenta a quello che penso... ;p
Ciao!

Simona ha detto...

non sopporto i babbo natale scalatori. E meno ancora la corsa ai regali. Io ogni anno li faccio all'ultimo, di corsa e nervosa perchè sono sempre in ritardo. sarebbe più bello se fosse solo un'occasione per stare con le persone a cui vuoi bene, a mangiare, ridere e scherzare.

Baol ha detto...

Sei andata a leggere il post del link? ;)

giulia ha detto...

Posso invitarmi a casa tua per cena allora?
:D

Anonimo ha detto...

cenone di vigilia?
pesce come vuoi ma NON possono mancare gli spaghetti al tonno di primo e quelli alle noci come dolce!!
60gandalf

Mimmo ha detto...

...le musichette natalizia comunque sono fighe!!! ;)

Scorpio79 ha detto...

Purtroppo il Natale, così come ogni altra festa, è diventata un pretesto per far soldi, un business. A Natale la gente compra i regali, quindi spende. E visto che spende i prezzi aumentano, così qualcuno ci guadagna. La massa ovviamente non fa nulla per combattere questo fenomeno, anzi in questo periodo i centri commerciali sono aperti tutte le domeniche e sono frequentati da migliaia di persone smaniose di spendere.
Sono d'accordo con te: una volta il Natale era gioia. Ora è solo un pretesto di qualcuno che approfitta della festività per lucrare... :-/
Ciao Scorpio79

Tiziana ha detto...

Che carina, grazie. Comunque si l'esposizione dovrebbe rimanere almeno fino a gennaio inoltrato....Buona giornata !

MariCri ha detto...

Ross, test di telepatia: sto pensando ad una bella cioccolata calda con panna...ti sono giunte le onde magnetiche di questo pensiero profumato? ;P

Simona, quest'anno ho deciso che il mio motto sarà "take it easy" e farò solo ciò che mi fa veramente piacere fare per le persone a cui voglio bene. in fondo non serve leggere manuali zen, basta solo prendersi una pausa per riflettere. baci

Baol, ho letto e sottoscrivo in toto. tu come sempre sei troppo avcanti!

Giulia, le iscrizioni al cenone natalizio sono aperte. al più presto il menu sarà on line! ;P

Gandalf, da brava veneta d'adozione, in tavola sono d'obbligo i bigoli in salsa...spaghetti alle noci? interessante alternativa, grazie! ;P

Mimmo, grazie! ho optato per un'atmosfera un po' vintage...felice che ti sia piaciuta!

Scorpio, sottoscrivo la tua riflessione, ma credo che ognugo di noi, nel suo piccolo possa cambiare rotta!

Tiaziana, grazie dell'informazione. Allora ti avviserò per farti sapere quando sarò a milano. Magari ci si può incontrare alla mostra. baci

Daniele ha detto...

Ciao, sul libro ti rispondo qui… Per il libro cartaceo l’arrivo entro Natale ormai non fai in tempo, ho visto sul sito che andava piazzato l’ordine entro il 6/12. Se scegli il download semplicemente ti arriva il file pdf sul tuo pc… E’ identico al libro però è un file, dovresti stamparlo tu o tenerlo sul pc… mah..
Per la carta di credito penso sia sicuro, è il sito numero 1 al mondo per le produzioni di libri.. Grazie ancora del pensiero…

MariCri ha detto...

Daniele, sei stato un tesoro! allora, credo che mi scaricherò il libro e me lo stampo come feci per la mia tesi, che intanto me lo leggo e ti faccio un po' di pubblicità con gli amici che hanno la mania della corsa (anch'io corro perchè è un ottimo allenamento per rompere il fiato e avere più resistenza quando gioco a tennis, ma in questo periodo causa freddo sono in letargo!). La copia vera la ordino per l'anno nuovo e lo regalo a papà per il compleanno. Ancora complimenti per la tua iniziativa.

Davide ha detto...

Ormai si respira l'aria natalizia...forse questo è il periodo che preferisco maggiormente!

kabalino ha detto...

Oltre al club no-camper vorrei pure fondare un club no-BabboNataleCheScavalcanoLeFinestre...

Laura ha detto...

Concordo assolutamente con quanto hai scritto !
Il Natale per me è sempre stata la festa della famiglia: noi i regali non ce li facciamo per i compleanni... ma a Natale, tutti assieme, attorno alla tavola.
Un abbraccio!

Ross ha detto...

Eh, ma così è facile! Con la cioccolata si va sempre sul sicuro. ;p

Gianfranco ha detto...

Per me Natale classico.
Con alberi addobbati, i pacchi sotto e presepe.
Vigilia da mamma con la famiglia al completo. Poi Natale e S.Stefano nella casetta tra i monti con alltri parenti.
Mi auguro che il tempo sia buono così potrò passeggiare tra i boschi e smaltire qualche centinaio di calorie :-(

A me il Natale (come anche le altre feste) piace e cerco di viverlo al meglio della tradizione. La parte consumistica prende in minima parte. Certo, il regalo lo faccio a tutti, ma niente di costoso. Fortunatamente, nella mia famiglia, lo spirito del regalo natalizio (e non) è sempre stato vissuto in modo "sano".

Ciao, G.

gio_stregacciabuona ha detto...

E' da un po' che ti leggo... e mi sono accorta subito dell'aggiornamento del template! Se hai bisogno di qualce consiglio, puoi chiedere a me e alla conigia, che proprio ieri abbiamo aggiornato i nostri blog... CON ENORMISSIMA FATICA sia chiaro!!!!!!!!!!!!!!!

Sono daccordo con te sulla polemica del natale consumistico... Odio i negozi strapieni di gente che acquistano di tutto alla faccia della crisi economica e dell'euro!!!!!!!!!!!!!!!!! Evviva le decorazioni fatte in casa e il riciclo di quelle vecchie... io lo faccio ogni anno con ottimi risultati... E ti consiglio anche la personalizazione dei pensieri per le persone a te care... vedrai saranno apprezzate molto molto di più di regali costosissimi!!!

Un bacio e ABBBRACADABBRA a tutti... :-)

Anonimo ha detto...

era saltato l'altro ingrediente essenziale dei maccheroni dolci: oltre alle noci c'è il cacao!
60gandalf

MariCri ha detto...

Davide, l'atmosfera natalizia è bella, ma mi sembra che sia poco vissuta, nel senso che purtroppo si bada più alle apze che alla sostanza anche in questo periodo...ma forse sono io in unperiodo in cui vedo tutto grigio...

Kab, ti mando l'iscrizione per entrambi i club...di quello contro i BabbiNataleScalatore, voglio la tessera numero 1

Laura, condivido in pieno lo spirito del Natale casalingo! :)

Ross, domani eserciterò le mie doti telepatiche con qualcosa di più complesso....oggi mi son lasciata prendere da un calodi zuccheri! ;P

Gianfranco, condivido la tua idea di Natale, anch'io amo le tradizioni nel loro aspetto quasi rituale. E i riti condivisi con chi ami sono tra i momenti fondamentali della vita.

Giò, anch'io ti avevo già fatto visita, e mi fa molto piacere averti tra queste pagine. Grazie per le idee che mi hai dato, sono sicura che i miei pensierini natalizi saranno anora più graziosi, ora che avranno un pizzico della tua magia! :)

Gandalf, grazie! ho già l'acquolina in bocca! ;P

giulia ha detto...

Menù, menù! Quanto ti invidio! Vorrei vivere anche io con il ragazzo che amo e pensare assieme a lui al menù di Natale!

Scorpio79 ha detto...

Ciao MariCri, domani sera scriverò un post sulla protesta dei trasportatori. Io non ho aderito, in quanto non faccio parte della categoria, tuttavia sento pesantemente gli effetti della protesta. Buona notte Scorpio79

Baol ha detto...

Kabalì, leggi il link che ho dato a maricri e vedrai che quel club esiste già ;)

Buona giornata maricri :*

Mat ha detto...

Io non li sopporto. Quando li vedo ho un pensiero ricorrente… farli saltare in aria con un bazooka

AndreA ha detto...

Condivido in pieno tutto quanto!!
Hai perfettamente ragione!!! :-)

seguo anche io la stessa politica per i regali!! :-)

Un bacio, a presto!! ;-)

nightfairy ha detto...

Sono inacidita anche ioooo..eheh..non vado più matta per il Natale, l'atmosfera non é più quella di un tempo..Eppure, intorno a me vedo tutte persone entusiaste!

Buon weekend! :)

Irene ha detto...

Ciao, bhe sai che siamo sempre sulla stessa linea e sai anche quanto importante sia per me il Natale. Sta a ciascuno di noi chiudere fuori il consumismo e regalare del tempo agli amici e famigliari, e ciò non è poco in questa vita dove tutto va di fretta. Benvengano i doni fatti a mano, fatti col cuore, perchè sento il desiderio di farlo, non per abitudine. Per quel che riguarda il pranzo, credimi se ti butti sulla cucina veneta (la mia) e trentina non sbaglierai mai.
Aspetto un post sul menu. Così non si sa mai che rubacchi qualche idea.

Daniele ha detto...

Come promesso ti ho inserito nel blogroll e nel mio feed reader... :-)

Sturm und Drang ha detto...

Ciao Maricri! Purtroppo a causa di impegni vari non sono stato troppo presente, nè sul mio nè sul tuo blog. Cmq prestissimo farò il meme che mi avevi lanciato! Ciao

Mario l. ha detto...

Viva la semplicità!
Riscopriamo il gatto come decorazione natalizia (vuole gli addobbi, li avrà!!! ahahaha!!!segue risata malefica)!!
Evviva le decorazioni riciclate (io ancora ho delle palline di natale degli anni ottanta, le riconosci per la frangetta alla Carrà)!!
Viva Babbo Nachele!! (grazie Tim Burton)
Insomma tre urrà per il natale alternativo!
E ora torno a farmi divorare dal demone del consumismo...


(anche se un po' in ritardo)Mario l.

GlitterVictim ha detto...

Hey MariCri sei stata rapita dai folletti di Babbo Natale per aiutare a sfornare biscotti per le renne?

Scorpio79 ha detto...

Ciao MariCri. Sono sparito per qualche giorno, ma ho l'impressione che tu abbia fatto altrettanto... Buona settimana Scorpio79

Mat ha detto...

io voglio le renne!!!

MariCri ha detto...

Ciao a tutti, si sono sparita per qualche giorno, sto aspettando conferma di una notizia molto speciale e quando ne avrò la certezza vi renderò partecipi. intanto il prossimo post è un aggiornamento su cosa ho combinato nel week end! baci a tutti!

Baol ha detto...

Baci a te Maricri :*