La mia vita è cambiata da quando sono diventata mamma... Allora mi sono detta: "deve cambiare anche il mio blog!". E questo è quello che ne è saltato fuori!

domenica 3 febbraio 2008

CARTONI ANIMATI

I cartoni animati rappresentano l'essenza stessa del mio essere stata figlia degli anni 80, più delle partite a pallavolo, più dei documentari di Licia Colò, più di giochi senza frontiere, più della sigla dell'eurovisione: se penso a me bambina e ai miei pomeriggi post-compiti, la prima cosa che mi torna in mente è la sigla di Pollon o Jeeg, la triste storia di Peline, i tiri impossibili di Holly e Benji o Mimì, ma anche il ripasso di storia grazie ad un'approfondita visione di Lady Oscar.
I cartoni di oggi in confronto sono meno ben disegnati, tutti uguali, una sorta di mega effetto speciale per rendere appetibili situazioni assolutamente inverosimili e anche gratuitamente violente.
Chissà cosa guarderà mio figlio tra qualche anno! Spero che tra i vari canali satellitari si trovino delle "sezioni tematiche" per nostalgici, e poi, mal che vada, ci i può sempre affidare alla mia preziosa raccolta quasi completa di dvd dei cartoon Disney.
Ora, volevo proporre una piccola rassegna dei cartoni che hanno accompagnato la mia fanciullezza, insieme ai panini alla Nutella e ai litigi con mia sorella per chi doveva stare sul divano di papà. Questo perché spesso si parla di noi trentenni come di una generazione rovinata dalle mode degli anni 80. E allora, se una parte di colpa ce l'avessero i Puffi e Candy Candy?

Sentite qua...


I Puffi: vi siete mai chiesti cosa fossero in realtà le pozioni con cui Grande Puffo sistema ogni cosa? Il bambino che cresce con queste idee distorte in testa, penserà in futuro di poter risolvere tutti i suoi problemi tramite l'assunzione di intrugli e farmaci alternativi. Che dire poi di Gargamella, un vero e proprio tossicomane allucinato, che parla con il suo gatto! Inoltre i Puffi è un cartone animato con intenti di indottrinamento politico: i piccoli ometti blu, sono in realtà una trasposizione figurata della società come la immaginava il regime comunista... Per questa teoria vi rimando a questo sito


Mimì, Mila e Shiro, Holly e Benji: ad un'attenta analisi risulta assai improbabile che simili prestazioni sportive possano essere realizzate senza l'ausilio di sostanze dopanti! E poi diciamo che oggi il calcio è malato...!


Anna dai capelli rossi: aveva nella sigla un messaggio subliminale: "Anna dai capelli rossi ha, due grammi di felicità chiusi dentro all'anima e al mondo vuol sorridere". Saranno stati gli effetti di questi due grammi? Non sono un po' tantini?

Pollon: "Sembra talco ma non è......serve a darti l'allegria! Se la mangi o la respiri ti dà subito allegria! CorocoroPollon!". Ma, dico io, esisterà un'allusione più chiara e diretta ? Ovvio che non è borotalco! Questa polverina "magica" bianca che gli assomiglia, si respira e si può ingerire, cosa potrà mai essere?


Heidi: come è possibile che Heidi veda i monti che le sorridono e le caprette che le fanno "ciao" senza aver prima assunto dubbie sostanze o avere una percezione alterata di e del mondo? E aggiungerei, com'è possibile che cresca sana con un'alimentazione monotona e ricca di grassi? Con tutto quel formaggio io sarei già scoppiata a causa del colesterolo!

Lady Oscar: alla faccia delle lotte femministe! Si co
mincia dalla sigla: "E tuo padre voleva un maschietto, ma ahimè sei nata tu...". Poi non sorprendiamoci davanti alla ribellione adolescenziale e alla difficoltà della scoperta della propria sessualità. Questa generazione di donne spezzate in due, perennemente in bilico tra il dover dimostrare di essere brave come un uomo sul posto di lavoro e allo stesso tempo calate nell'eterno ruolo di madri e mogli quasi perfette, sono la versione contemporanea della Rosa di Versailles, cresciuta come un uomo per il capriccio di un padre desideroso di un erede maschio.
E per finire, come non ricordarsi di una celebre sigla che diceva proprio: "siamo fatti così..."?!

44 commenti:

Scorpio79 ha detto...

Primoooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!

Scorpio79 ha detto...

Stavolta nessuno mi ha anticipato come l'ultima volta (vero Irene?) :-P
A differenza dell'ultima volta stavolta le immagini si vedono (anche quelle di Ca' Pesaro che però non sto più a commentare). Infatto nel vedere Georgie mi ha preso un colpo...

Non è la prima volta che sostengo che i cartoni animati nascondano messaggi subliminali. Qui però sembrano tutti drogati... Ma la storia è piena di personaggi dopati. Pensa a Braccio di Ferro e ai suoi spinaci, oppure a Goku e i fagioli di Balzar che guariscono ogni malanno... ;-) Ciao Scorpio79

giulia ha detto...

Ah ah, era Pollon "sembra talco ma non è"? Io pensavo fosse una canzone di qualche band strana!

Lupo Sordo ha detto...

Sono idee che mi sono fatto anch'io nel corso degli anni. Certo, i puffi comunisti non ci ho mai pensato, però cacchio se è vero!
P.s. Sei d'accordo con me che Candy portava sfiga, visto che ogni uomo che gli si avvicinava o moriva, o rimaneva gravemente ferito?

Mat ha detto...

mari, io so che tuo figlio crescerà bene perchè tu sei quello che sei..buona, genuina, di sani principi...

e quindi so che i cartoni allucinanti che danno ora non lo travieranno perchè tu e tuo marito/compagno saprete crescerlo bene..

ma vedo i cartoni di oggi avendo 2 nipotine e 1 nipote che sono crsciuti a casa mia...e non sono certo paragonabili a quelli che hai citato tu!
un bacio mari, buon inizio di settimana :)

Prescia ha detto...

e creamy?????e magica emi?????ma bellissimo questo post!!!!!!!! :D
e david gnomo?e chobin????
bellissimiiiiiiii....
posso continuare per ore ...fermatemi!!!!

S.B. ha detto...

Io avevo la collezione dei puffi :-)

Anonimo ha detto...

anche io come s.b. avevo cominciato a collezionare i puffi,quelli piccoli di plastica...o gomma..non ricordo..chissà dove saranno finiti, probabilmente in soffitta...valli a trovare te, impresa impossibile ;-) però in camera sul comodino ho ancora, nonostante la mia "veneranda" età i pupazzetti di peluche di Puffetta e di un Puffo anonimo, sono così carini...:-)
buona giornata carissima!
Holden

Ross ha detto...

Mi sono sempre chiesta come Holly e Benji potessero impiegare non meno di tre episodi per attraversare tutto il campo da calcio. Ora ho capito: assumevano sostanze che gli causavano una percezione falsata dello spazio!
Ahahahah, bellissimo post!

Come va il pancino? ;-)

Massimo ha detto...

Post grandioso! E' incredibile come i cartoni animati di quando eravamo piccoli restino ancora un argomento di discussione così vivo!

Posso ancora aggiungere? Chi si ricorda di Lupin III, Sasuke, Nero cane di leva e Yattaman?

Baol ha detto...

Beh, poi dicono che sono quelli moderni ad essere violenti...noi figli degli anni '80 dobbiamo ringraziare il cielo se non siamo tutti cocainomani :D

Questi post sui cartoni animati mi fanno venire il friccicore all'immaginativa ;)

MariCri ha detto...

Scorpio, noooo Popeye drogato?? bisognerebbe dirlo a tutte quelle mamme che ci hanno propinato chili di verdurine con la scusa che "così diventi forte"!

Giulia, era proprio Pollon, e a meno che non si trattasse di nettare e ambrosia, visto che lei viveva sull'Olimpo... ;)

Lupo, e pensa che i puffi andavano in onda su canale 5... attentato!! ;) Candy era una sfigata-porta sfiga che se la giocava alla pari con Gerogie!

Mat, grazie, sei davvero carino! e sono sicura che sei uno zio divertentissimo per quelle piccole pesti! :)

Prescia, avendo un padre prestigiatore, magica Emy era il personaggio che imitavo di più, con somma disperazione di papà che si trovava abitualmente la valigetta da mago sottosopra! e Nana supergirl? e Occhi di gatto? e capitan Harloock? potrei non fermarmi mai!! ;)

S.b. anche io avevo i puffi, tutti belli in ordine nella loro casetta di legno a forma di mela che aveva fatto il nonno... qualcuno ancora gira per casa!

Holden, ciao! erano bellissimi quei puffi! ricordo che io costruivo interi villaggi con il lego e poi li animavo con i pupazzetti blu...il puffo mago che mi ha regalato papà è ancora il mio portafortuna!

Ross. e Hilary? io all'epoca facevo ginastica ritmica...ho rischiato diverse distorsioni per imitare quei salti impossibili! e a casa i lampadari venivano giù come mele mature quando mi esercitavo con il nastro! La pancia cresce, comincio a sentirmi goffa come un piccolo rinoceronte, ma è tanto tenera! :)

Massimo, forse sono argomenti ancora attuali perchè in fondo abbiamo avuto un'infanzia meno incasinata dei bambini di oggi e quei cartoni ci permettevano di sognare. Lupin me lo ricordo bene, l'ho anche rivisto di recente!

Baol, già, e anche se lo sport oggi è infangato dal doping la causa va ricercata nelle prestazioni sportive assurde di Mimì&company! a parte gli scherzi, forse quei cartoni erano alla fine più positivi dei "mostri" che si vedono oggi!

Baol ha detto...

Ho finalmente espletato il meme delle domande ;)

Se per "cartoni di oggi" intendi anche dragonball, beh, sappi che veniva trasmesso già quando facevo la terza media (ed ho 31 anni!)

zefirina ha detto...

li conosco tutti perchè prima valentina e poi i fratelli me li facevano sorbire. Sono particolarmente affezionata ai puffi perchè leggevo le loro strisce sul corrierino, e poi perchè erano gli unici che facavano mangiare valentina notoriamente inappetente, però hai fatto caso che sfigati i personaggi di questi cartoni, a chi mancava il padre, a chi la madre, a chi tutte e due, chi si doveva travestire da maschio per contare qualcosa, uno stress, a me piacevano:
occhi di gatto
rancy la strega

GlitterVictim ha detto...

Adoro Heidi e pure Lady Oscar, i Puffi sono troppo carini.

Maricri ogni tanto passa dal blog dei cartoni che curo con Arabafenice: ecco il link: http://lafortezzadellescienze.blogspot.com/

Tra l'altro abbiamo appena puffato due post sugli strani ometti blu.

Ciao!

fabio r. ha detto...

Domande essenziali cara Maricri... Ci sono addirittura dei siti web che cercano di avvalorare tesi sataniste per i puffi ;-)
Io i giapponesi li ho subiti un po' meno, sono più legato a Disney (anche lì comunque grandi famiglie allargate eh! ti sei mai chiesta perchè non c'è un genitore a Paperopoli ma tutti sono zii e cugini?...) Peanuts e Supergulp, i fumetti in tv (Giumbolo un eroe post moderno!).
Ultimamente mi hanno passato una mail con domande storiche sui cartoons: mi ha colpito una in cui 3 cattivi di superman volevano distruggere l'universo. La domanda filosofica che ci si pone è ".. e poi dovecazzo andavano a vivere??".
saluti

MariCri ha detto...

Baol, non solo Dragonball, anche se sapevo che solo il manga era di qualche anno fa, dove li mettiamo i cartoni per bambine? sembrano un esercito di lap-dancer minigonnate e truccate da far sembrare ingenua perfino la Barbie!

Zefirina, è vero, c'era una corrente di sfiga che legava tutti i personaggi e una vena di masochismo in noi bambini che ci appassionavamo a queste stroie drammatiche. io adoravo Maya che voleva fare l'attrice e Pollon perchè amavo già la mitologia classica e avrei voluto nascere nell'età classica.

Glitter, conosco il blog, è troppo carino, ed è tra i miei link...corro ad aggiornarmi! :)

Fabio, anche per me i classici Disney sono insuperabili, ogni tanto compro ancora topolino. ed è colpa di Qui Quo e Qua se sono assuefatta dai pancake e chiamo il mio unico zio Zione...
grande il quesito filosofico, Nietsche non avrebbe saputo fare di meglio!

Greta ha detto...

A parte ringraziare per il gradito regalo di "senza parole" come sottofondo alla lettura (adoro questa canzone!) vorrei difendere uno dei miei cartoni preferiti: Anna dai capelli rossi.
Tristissimo fin dalla sigla (... non ha una mamma nè un papà, la puntata in cui Matthew muore è uno dei momenti più strappalacrime dell'intero scenario cartoonesco, però davvero è uno dei cartoni che ho nel cuore. Magari due grammi saranno tanti però le portavano delle visioni che davano via a monologhi che neanche sotto i migliori acidi riuscirei a fare! Meravigliosa!!

sonia ha detto...

E con tutto questo ambaraan non siamo venuti su poi così male. Oggi invece ho paura che, anche se con meno olverine e doping in giro per cartoni, non possiamo essere così ottimisti...qualcuno ha visto le Bratz?!?!?!

Simona ha detto...

bellissimo questo post! Lady Oscar per me è un'istituzione. Credo di averla vista 143 volte. E non mi dispiacerebbe se i miei figli un gionro potessero vederla ancora. Anche la "cocainomane" POllon era troppo divertente!

Mat ha detto...

ci puoi contare che si divertono!!
fanno di me ciò che vogliono...

Prescia ha detto...

ma vogliamo anche parlare del fatto che i BEE HIVE si sono riuniti??????
:DDDDDDDDDDD

pOpale ha detto...

i personaggi dei cartoni giapponesi hanno sempre una caratterisca .. qunado corrono hanno sempre la bocca spalancato e tutta su un lato come se avesse ricevuto un ferro da stiro in faccia ;)

roberta82 ha detto...

Lady Oscar...il Tulipano Nero...cartoni che mi hanno sempre affascinata!
Penso che se li rifacessero in eterno, in TV, nessuno si stancherebbe di vederli. Dal più grande...al più giovane!

Baol ha detto...

Hai ragione! Ma forse è perchè quelli che qui in Italia vengono passati come cartoni per bambini, in Giappone, che hanno un'altra cultura su 'sta cosa, sono per adulti. Ti faccio un esempio, te lo ricordi quel cartone chiamato "cara, dolce, Kioko"? (mi pare si scriva così), beh, quell'anime, che in Giappone si chiama, se non sbaglio "Maison Hikkoku", è per adulti, ed infatti in Italia è stato tagliato in molte sue parti.
Vabbè, la finisco qui con 'sta tirata :P

Anonimo ha detto...

senza parlare della pubblicità di ciocorì e biancorì...ma ve la ricordate? Compagni roditori e compagne roditrici..pazzesco!

E poi, Fratel Coniglietto, maestro muratore?

MariCri ha detto...

Greta, mi sono ricordata che avevo il telo da mare di Anna dai capelli rossi e ho anche letto il romanzo originale, in fondo era meno triste di tanti altri cartoni! a proposito di stupefacenti, vogliamo parlare del gioco della felicità di Pollyanna??! :)

Sonia, già, il problema sono però quelle madri che vestono le bambine di 10 anni come delle Bratz...grazie della visita, verrò a trovarti presto! :)

Simona, io credo di aver fatto più di un'interrogazione sulla rivoluzione francese basandomi su lady Oscar, potrei recitarla a memoria!

Mat, non avevo dubbi! speriamo che ogni tanto lasvcino un po' di riposo a Fritz!

Prescia, davverooo??? voglio i biglietti per il loro prossimo concerto!! :D

Popale, e vogliamo parlare degli occhi con le stelline? o i capitomboli che fanno quando ricevono una notizia inaspettata? :D

Roberta, vero, lo dimostra il fatto che io ho appena finito di vedere occhi di gatto!

Baol, credo che sia come dici tu. ho amici fissati con i manga e dicono la stessa cosa. e cara dolce kioko nella versione cartacea è davvero osè!

Anonimo, siamo circondati da personaggi dakgb quindi.. ;)

Irene ha detto...

Scorpio...mi ha battuta! O sono arrivata in stra-ritardo! ciao

Irene ha detto...

Adesso mi sono incollata in testa la sigletta "Siamo fatti così..." e non me la toglierò fino a che i miei occhietti non si chiuderanno e cadrò in un sonno profondo! Che bello quel cartone. Avevo anche il corpo da costruire. E i Puffi, anch'io li avevo tutti nella mia mensola. Adoravo anche Papà Gambalunga e Anna dai capelli rossi. Che ricordi!!! E Heidi? Quando in famiglia facciamo la polenta con il formaggio fuso la chiamiamo "Cena Heidi"! Ottimo Post, fantastico, sei sempre grande!

MariCri ha detto...

Irene, sei un tesoro, mi hai dato un'idea per la cena di questa sera: avendo avanzato la polenta di ieri, adesso la passo in forno con la fontina e la propongo a mio marito come "cena Heidi"! vado a mettermi il grembiule con le stelle alpine che ho comprato a Ortisei l'anno scorso... ;)

AndreA ha detto...

Non c'è niente da fare...gli 80 sono sempre gli 80!!

Un abbraccio buona notte... ;-)

P.S. Mannaggia, il mio feed reader non mi stava segnalando i Tuoi post.... :-(

L ha detto...

I Puffi sono troppo belli! E poi tutti quei funghi e puff-fragole...

Ciao,
L.

My funny Valentine ha detto...

Perdonami, ma devo rilevare una mancanza incredibile... E Georgie dove la mettiamo? Georgie dai biondi capelli dorati, due occhi azzurri brillanti e vivaci, e poi d'incanto non è più bambina, ma si risveglia di già ragazzina...
Ai miei (nostri) tempi circolava voce che il nostro cartone "Georgie" fosse una versione censurata; nella versione integrale Georgie, dopo essersela spassata con Lowel, che com'è noto muore di tisi o giù di lì, si sposa uno dei due fratelli, e viene in messa incinta dall'altro. Per par condicio...
Antesignana, la Georgie: politicamente, bioeticamente e sessualmente.
:-D
V

Giovanna ha detto...

proprio stamattina ho cambiato canale a mio figlio che guardava un cartone di vampiri, ad ogni cambio di scena una secchiata di sangue inondava lo schermo :( MA si puooooò? polverine magiche o meno una volta le mamme stavano tranquille a schiaffarci davanti ai cartoni ;) per quel che duravano poi!!!! niente dvd, nidnte sky, 30\35 minuti di cartoni e poi il nulla fino al giorno dopo :))

Simona ha detto...

cara, figurati se ti bandisco dal mio blog! Sono per il pluralismo e adoro i confronti costruttivi (ho molti amici di destra, per farti un esempio). Con Gandalf abbiamo intrapreso una "lotta" ironica che ci diverte entrambi. DA me sarai sempre la benvenuta1

LA CONIGLIA ha detto...

Allora. Io ho un altro quesito. Ma poi perchè 'ste benedette eroine le metevano sempre avvolte in pampini e intrecci di spine?!? Ma che diavolo c'entravano????

lecartedimauri ha detto...

simpaticissimo il tuo post...devo farlo vedere ai miei amici...e di "dischi rotanti" e "alabarde spaziali" che mi dici.
ciao ciao,mauri

Luigi ha detto...

...e i simpson dove li hai lasciati???
E Ken il guerriero o il ragazzo pescatore Sampei?

Se il mondo fosse come nei cartoni, quanto sarebbe più giusto, semplice e sincero?

María ha detto...

Ricordo Heidi e i Puffi, anche Braccio di Ferro,i classici come Tom & Jerry, Bug Bunny, Duffy. Indimenticabili!! Ahhh !! I catoni giapponesi non mi piacevano.

Baci.

Virgilio Rospigliosi ha detto...

Una domanda..ma quanto era lungo il campo nei cartoni di Holly e Banji? Io penso qualche kilometro, addirittura si vedeva la forma rotonda della terra. Per andare dalla meta campo alla porta ci mettevano 5 minuti. Ci rientrava di dare anche la pubblicità. E il pallone, era il Super Tele, quello non andava diritto, prendeva la direzione a seconda del vento!!
Però bello.
Un caro saluto

Mimmo ha detto...

ahahahahahahahahaha!!!!
Bellissimo post!!!....cartoni cattivi maestri!

e poi vogliamo mettere gli educativi toe e jerry che si ammazzavano a vicenda??????? ;)

GlitterVictim ha detto...

Ho visto che sei passata ed hai linkato La fortezza delle scienze,
grazie, ricambieremo con piacere.

;)

Carmen ha detto...

1°sono ancora a terra dalle risate questo post è fenomenale
2°parlando seriamente è vero tutto ciò che hai detto Maricri ma.....
in confronto ai nuovi sembrano cip e ciop.
qualcuno ha citato ken il guerr orribile cartone un'istigatore puro di violenza
c'è un cartone dei miei tempi l'ape magà mammamiaaaaaa quando capitava di vederla mi veniva l'angoscia già a guardare il viso disegnato e sinceramente non ho mai capito se fosse maschio o femmina, ho da poco scoperto che titti è maschio!!!!!!
cmq posso linkare nel mio blog il tuo voglio far conoscere questo post che è fenomenale
ciaoooooooooooooo

Roberto ha detto...

ciao, se sei una nostalgica degli anni 80 ho fatto alcuni post nel mio blog.....li ho chiamati proprio...POST NOSTALGIA!!!

bel blog
ciao