La mia vita è cambiata da quando sono diventata mamma... Allora mi sono detta: "deve cambiare anche il mio blog!". E questo è quello che ne è saltato fuori!

mercoledì 31 ottobre 2007

HAPPY HALLOWEEN!

Come ogni anno le tradizioni si ripetono. Dopo dodici lunghi mesi di letargo, streghe, spiriti e fate stanno per riapparire lungo le strade delle città. La leggendaria notte di Halloween è ormai alle porte!Halloween (corrispondente alla vigilia della festa cristiana di Ognissanti) è il nome di una festa popolare di origine pre-cristiana ora tipicamente americana e anglosassone. Tuttavia le sue origini antichissime affondano nel più remoto passato delle tradizioni europee: risale infatti al 4000 a.C. quando le popolazioni tribali usavano dividere l'anno in due parti in base alla transumanza del bestiame. Nel periodo fra ottobre e novembre, era necessario ricoverare il bestiame in luogo chiuso per trascorrere al riparo l'inverno: è questo il periodo di Halloween.

In Europa la ricorrenza si diffuse con i Celti: all'incirca nel 2300 a.C. Questo popolo, nella notte tra il 31 Ottobre e il 1º Novembre, la notte di Samhain, celebrava la fine dell'estate e l'inizio di un propizio anno nuovo.
A sera tutti i focolari venivano spenti e riaccesi dal sacro falò curato dai Druidi. Nella dimensione circolare del tempo, caratteristica della cultura celta, Samhain si trovava in un punto fuori dalla dimensione temporale, che non apparteneva né all'anno vecchio e neppure al nuovo: in quel momento il velo che divideva dalla terra dei morti si assottigliava ed i vivi potevano accedervi. I Celti non temevano i propri morti e lasciavano per loro del cibo sulla tavola in segno di accoglienza per quanti facessero visita ai vivi. Da qui l’usanza del trick-or-treating.
I Celti non credevano nei demoni quanto piuttosto nelle fate e negli elfi, entrambe creature considerate però pericolose: le prime per un supposto risentimento verso gli esseri umani; i secondi per le estreme differenze che intercorrevano appunto rispetto all'uomo. Secondo la leggenda, nella notte di Samhain questi esseri erano soliti fare scherzi anche pericolosi agli uomini e questo ha portato alla nascita e al perpetuarsi di molte altre storie terrificanti. Si ricollega a questo la tradizione odierna e più recente per cui i bambini, travestiti da streghe, fantasmi e vampiri, bussano alla porta urlando con tono minaccioso: "Dolcetto o scherzetto?" ("Trick or treat" in inglese).
Con il dominio romano fu esportata in Britanniala festa di Pomona: una festa del raccolto che venne associata a Samhain nel tentativo di staccare il popolo britannico dal legame con i Druidi. Successivamente il cristianesimo, come già la dominazione romana, tentò di incorporare le vecchie festività pagane dando loro una connotazione compatibile con il suo messaggio.
Il 13 maggio 610 fu istituita la festa di Tutti i Santi in cui venivano onorati i cristiani uccisi in nome della fede. Per oltre due secoli le due festività procedettero affiancate, sino a che la Chiesa decise di spostare la celebrazione cattolica all'inizio di novembre al fine di detronizzare il culto di Samhain.
Nei paesi di lingua inglese la festa divenne Hallowmas, che significa: una messa in onore dei santi; la vigilia divenne All Hallows Eve, che si trasformò nel nome attuale: Halloween.
Molti pensano che furono gli irlandesi a portare le celebrazioni di Halloween in America; in realtà questa ricorrenza è legata al passato della maggior parte dei popoli europei, ognuno con le sue tradizioni. È in America che tutte queste tradizioni confluirono fino a portare alle moderne celebrazioni.
È usanza ad Halloween intagliare zucche con volti minacciosi e porvi una candela accesa all'interno. Questa usanza nasce dall’idea che i defunti vaghino per la terra con dei fuochi in mano e cerchino di portare via con sé i vivi; è bene quindi che i vivi si muniscano di una faccia orripilante che emani un bagliore sinistro per ingannare i morti.

Ora non vi resta che attendere che il vecchio Jack O'Lantern giunga a bussare alla vostra porta!

BUON HALLOWEEN A TUTTI!


10 commenti:

elisa ha detto...

Buon Halloween anche a te!!!

Il Mari ha detto...

E che caspiata!!!
Quante cose ho imparato in questo post.
E pensare che in questi giorni continuo a sentire persone che dicono: "Che palle questa festa... poi arriva dagli americani" invece poi scopri che ha origini molto più antiche ed europee.
Il prossimo che mi dice qualcosa del genere, lo mando da te.
;-)))

Lupo Sordo ha detto...

Io sono una di quelle persone che dicono che palle!
Anche se l'origine della festa che conosciamo noi in Italia questi anni, è prettamente di natura consumistica.

Greg ha detto...

Che bel post, non sapevo che la tradizione di Halloween fosse così risalente!

MariCri ha detto...

Purtroppo è vero che oggi si conosce prevalentemente l'aspetto consumistico e carnevalesco di Hallowen, ma credo sia carino andare a scoprire da dove arrivano le tradizioni!

GlitterVictim ha detto...

Happy Halloween carissima, dolcetto o scherzetto?

Naturalmente... dolcetto :)

Greg ha detto...

Rieccomi! Dopo aver letto il tuo post, la tentazione è stata davvero forte. Ho voluto scriverlo anche io un post su Halloween. A modo mio, però!
Ciao e complimenti ancora per il tuo post, io della storia di Halloween non sapevo davvero troppe cose!

Prescia ha detto...

che poi non ho mai capito perchè dobbiamo copiare gli americani!!!!!+
buon onomastico a tuttiiiiiiiiiii!!!!!
:D

Prescia ha detto...

cmq grazie per aver ricordato le vere radici di questa festa... ;)

MariCri ha detto...

Glitter, come ho scritto anche sul tuo blog, dolcetto, purchè al cioccolato! :P

Greg, però la tua interpretazione di presa per il culo della morte mi è sembrata molto azzeccata e anche ironica! ah, anche io sono affascinata dalle pitture che rappresentano la danza macabra.

Prescia, credo che la superiorità culturale europea sia fuori discussione...ok, un po' campanilistica come affermazione, ma del resto quasi tutte le tradizioni americane sono tutte state importate dagli europei...